Sei il visitatore n

Ritorna al capitolo

I SEGNI DEL TEMPO SUL VOLTO
DEL MIO VECCHIO AMICO

Le rughe del tuo volto attempato, mio vecchio amico, sono segno di vita vissuta
sono come un libro aperto nel quale e' scritto tutto della persona
e quanto piu' marcate sono tanto piu' intensamente ha vissuto.
Cio' avviene coltivando pazientemente i doni ricevuti dal Signore
nella consapevolezza dell'unicita' dell'impronta personale
la quale resta impressa nell'opera della loro messa a frutto
cosa soggetta ad incontrare le insidie del mondo
mirate a soffocare ogni piu' piccolo slancio di originalita'.
Soltanto la perseveranza nell'essere se stessi permette di eluderle
segno di forza interiore scaturita dalla creativita' dello spirito
con la quale l'anima eletta puo' raggiungere una maggior conoscenza di se'.
Il suo cuore alberga in Dio del cui amore da prima e' ignara
non conoscendolo e spiegandoselo se non a prezzo del dolore
poiche' soltanto la sofferenza vissuta con fede la fa crescere in saggezza e virtu':
per poi essere illuminata dalla grazia fino a passare a miglior vita
e volare cosi' fra le braccia del Creatore per soddisfare la propria sete d'Infinito.